Mobilità verticale e accessibilità in architettura

Corso di perfezionamento promosso dall’Università Iuav di Venezia

obiettivi
Il corso fornisce competenze di tipo progettuale, tecnico e normativo inerenti l’integrazione degli ascensori, degli impianti di elevazione e l’accessibilità, mirando ad una preparazione specifica, di elevato profilo culturale, sui temi dell’integrazione impiantistica delle macchine elevatrici nell’ambiente costruito e dell’accessibilità attraverso mezzi meccanici a tutto il patrimonio nuovo ed esistente.
Obiettivo del corso è far acquisire ai partecipanti le conoscenze fondamentali e accessorie per valorizzare l’impiego degli ascensori e degli impianti di elevazione nelle costruzioni e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

profili funzionali e sbocchi occupazionali nel settore professionale di riferimento
Il corso è rivolto ad arricchire il profilo culturale di addetti del settore ascensoristico e progettisti del settore delle costruzioni.
Gli addetti, già operanti nel settore ascensoristico, riceveranno una formazione su più ampi temi legati al contesto all’interno del quale gli impianti di sollevamento vengono inseriti.
I progettisti beneficeranno di conoscenze tecniche riferite al mondo degli impianti di sollevamento e delle possibilità progettuali da essi offerte per il raggiungimento dei requisiti di accessibilità degli edifici e dell’ambiente costruito in generale.
Per entrambe le categorie lo sbocco professionale rimane quello di appartenenza ma arricchito tramite le conoscenze acquisite durante il corso di perfezionamento. Il corso intende introdurre anche partecipanti con un profilo giovane (neo-laureati o neo-assunti) alla figura professionale e alle competenze del consulente esperto nel settore della mobilità verticale (attualmente figure non formate in Italia di cui si rileva una richiesta da parte del settore della progettazione edilizia).

per saperne di più

Categorie: Didattica